Prossimo evento – Hymnos Off – Alessia Tondo in Concerto

Isculta / Abbàida / Cumprende

La Cantadora

Continua sabato 18 maggio la rassegna itinerante di Fondazione Hymnos “Isculta, Abbàida, Cumprende”, che si propone di coinvolgere i comuni della rete Hymnos attraverso libri, proiezioni di film e ascolti guidati. Tale iniziativa mira a promuovere la musica in stretto dialogo con la letteratura e il cinema documentario, creando contesti di dibattito e condivisione.
Il ciclo di appuntamenti torna a Santu Lussurgiu sabato 18 maggio, per la presentazione del romanzo La Cantadora dell’autore Vanni Lai, che per l’occasione dialogherà con il sociologo e scrittore Nicolò Migheli e l’esperto di canto a chitarra Salvatore Carboni.
A legare musicalmente i temi affrontati durante la presentazione e il dialogo intorno al libro, saranno le performance della cantadora Maria Teresa Pirrigheddu.

Il libro: La Cantadora
Sulle strade polverose della Sardegna di inizio Novecento, un calesse viaggia da un paese all’altro, di festa in festa. Lo guida una vedova armata di pistola, dalla strana personalità «di fattucchiera e di dea». La Cantadora – così la chiamano – è una stella oscura, l’unica donna in grado di sfidare gli uomini nelle gare a chitarra, esibizioni che durano fino a tarda notte e in cui i cantori, per un piatto di minestra e qualche bicchiere di vino, si alternano sopra palcoscenici fatti di tavolacci davanti a piazze gremite e bercianti. Ma Candida Mara – questo il suo vero nome – possiede il dono di stregare, di piegare la volontà altrui grazie alla sua voce. L’ultimo a donarle il cuore sarà Antoni Zusepe, con il quale metterà su un allevamento di cavalli arabi destinati a corse clandestine e spericolate, arena ideale per avventurieri e assassini senza scrupoli. Manesca e attaccabrighe, adorata e detestata, Candida Mara fu la prima donna del canto a chitarra, capace di opporsi con le sue scelte di vita a una società maschilista e retriva. Affascinante ma cancellata dalla memoria per ignoranza e vergogna, ancora oggi è una figura circondata dal mistero. A mettersi sulle sue tracce, tra la polvere degli archivi, l’omertà degli anziani e i depistaggi di strani musicologi, è uno scrittore fallito e appassionato di western. Nella ricerca lo aiuteranno la giovane Aleni e un grammofono d’oro che sembra custodire il segreto di vecchie storie sepolte.

Sabato 18 Maggio 2024, Ore 17:30
Fondazione Hymnos – Casa di Donna Caterina
Via Bonaria 16, Santu Lussurgiu (OR)