Chi Siamo

L'11 agosto 2014 viene firmato, in comune, in presenza del notaio, L'ATTO COSTITUTIVO della Fondazione Hymnos -Rete territoriale del canto a più voci liturgico, paraliturgico e profano.
Questa nuova Istituzione nasce da un' idea dell'Amministrazione comunale di Santulussurgiu e dei cantori de su Cuncordu 'e su Rosariu e sostenuta dall'apporto di etnomusicologi e storici della musica.
Per il numero e la qualità delle persone coinvolte è sicuramente un evento culturale di grande importanza che travalica i confini sardi; una Fondazione con un'ossatura concettuale molto complessa, sia per le finalità scientifiche, che per la partecipazione di una pluralità di soci molto eterogenea. Si tratta, in realtà, di offrire un luogo,giuridicamente definito, per lo studio, la ricerca dei fenomeni musicali e delle pratiche esecutive, ma soprattutto per analisi delle polifonie liturgiche e paraliturgiche con uno sguardo rivolto all' imponente mole di composizioni musicali scritte, attinenti alla vita religiosa.
La Fondazione è un evento importante per il mondo della cultura e della ricerca che potrà contare su una nuova Istituzione di partecipazione di diritto privato, per tutelare i beni culturali immateriali.
In questa nuova cornice giuridica i Cantori, le Associazioni Culturali, le Confraternite assumono un compito fondante e determinante, il loro ruolo di "Partecipanti Sostenitori" costituisce un riconoscimento per lo sforzo profuso in tanti anni per tutelare e custodire un patrimonio culturale di altissimo valore, per l'intera Sardegna. il loro apporto sarà decisivo per disegnare le future azioni della Fondazione, altrettanto decisiva sarà la nomina dei Direttori Scientifici, figure indispensabili per programmare percorsi di studio e di ricerca sulle fonti orali e scritte, legati alla polivocalità religiosa. Questo ambizioso progetto culturale è sicuramente uno dei più significativi progetti dell'Amministrazione Comunale di Santulussurgiu, destinato, ad incidere, grazie anche alla presenza del prof. Baroffio, sullo scenario culturale nazionale ed internazionale.

Questo sito utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie