Portale dell'Archivio Sardo di Pietro Sassu

Archivio Sardo di Pietro Sassu
Il database contiene materiali riguardanti le ricerche etnomusicologiche che Pietro Sassu ha svolto in Sardegna a partire dall’inizio degli Anni Sessanta del Novecento.
[Vai al sito dell'archivio di Pietro Sassu]

Giacomo Baroffio

GiacomoGIACOMO BAROFFIO nasce nel 1940 a Novara da Giovanni (Dr. med.) ed Emilia Dahnk (Dr. phil.). Durante la scuola d'obbligo a Novara studia violino (Giulio Riccardi) e armonia (Felice Fasola). Studia discipline medievistiche (musicologia, liturgia, filosofia, storia dell'arte) e teologiche in Germania. È discepolo di Karl Delahaye, Karl Gustav Fellerer, Robert Grosche, Heinrich Hüschen e Marius Schneider a Köln, Bruno Stäblein a Erlangen. Si laurea nel 1964 a Köln con una tesi sul canto ambrosiano. Approfondisce in seguito gli studi teologici a Roma (S. Anselmo) e l'esperienza spirituale in ambito monastico. Negli anni '70 insegna Teologia sacramentaria a Genova (Seminario vescovile), Storia della liturgia e Metodologia a Padova (Istituto di Liturgia Pastorale); successivamente Canto gregoriano a Roma (Pontificio Istituto di Musica Sacra: 1982-1986, 1988-1995), Bibliologia liturgica a Cassino (Università: 1992-1998), Paleografia musicale medievale a Milano (Università Cattolica del S. Cuore: 1996-2008) e Storia della musica medioevale a Portogruaro (Università di Trieste: 1999-2001). Dal 1995 al 2010 è docente di Storia della musica medievale e di Storia delle Liturgie a Cremona (Università di Pavia, Facoltà di Musicologia). In pensione da professore ordinario, attualmente collabora con il centro HYMNOS di Santu Lussurgiu (OR). Sul canto gregoriano, romano antico, ambrosiano e sulle fonti liturgiche medievali conduce ricerche scientifiche, seminari universitari e tiene relazioni in Italia e all'estero (Burgos, Cipro, Beirut, Gerusalemme, Houston, London, Lugano, Madrid, Malta, Paris, Praha, Rosenberg, Stockholm, Tilburg, Trondheim, Zürich...). Svolge ricerche su particolari fondi di manoscritti liturgici italiani (Arezzo, Berlin, Bobbio, Brescia, Cambridge, Firenze, Innsbruck, Kopenhagen, London, Madrid, Milano, Nonantola, Norcia, Oxford, Palermo, Paris, Pescia, Piacenza, Pistoia, Stroncone, Torino, Tortona, Venezia, Wien...). Pubblica articoli sulla liturgia, le sue fonti medioevali e la sua musica. Ha diretto cori gregoriani (Kantores, Septenarius...); ha cantato e inciso CD anche quale solista. È stato direttore artistico della rassegna Divini incanti (Nonantola). Ha progettato le mostre guidoniane del 2000 (Arezzo e Pomposa) di cui ha redatto il catalogo. Attualmente è direttore della Rivista Internazionale di Musica Sacra (LIM - Lucca), membro della redazione dei Monumenta Monodica Medii Aevi (Bärenreiter - Kassel) di Plainsong and Medieval Music (Cambridge), consulente di Medioevo Musicale (Firenze), consultore della Commissione del rito ambrosiano (Diocesi di Milano). Dirige la biblioteca del centro di ricerca HYMNOS a Santu Lussurgiu (OR).

[Visita il sito ufficiale di Giacomo Baroffio]


Questo sito utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie