Inaugurazione Sede Fondazione Hymnos


news scritta 2Sabato 8 Novembre 2014 si è tenuta l'inaugurazione della sede della Fondazione Hymnos.
[guarda il resoconto fotografico della giornata] 

Biografia dei Partecipanti al Convegno


news scritta 2Leggi le brevi biografie dei singoli partecipanti alla giornata di Inaugurazione della Sede della Fondazione Hymnos...
 [leggi tutto]

La Sede della Fondazione Hymnos


sede scritta 2La sede di "Hymnos" è una antica casa nobiliare, in stile palazzotto cittadino, appartenente alla famiglia Porcù, che ottenne il titolo di casato nobile nel 1777. [leggi tutto]

Il Progetto della Fondazione


missione scritta 2La Sardegna rappresenta uno dei territori più significativi della tradizione dei canti liturgici e paraliturgici di tradizione orale nel bacino del Mediterraneo. [leggi tutto]

biblioteca 02

La Biblioteca

La Biblioteca – che conta circa 12.000 unità librarie – si è sviluppata intorno al nucleo della raccolta della Dr. phil. Emilia Dahnk Baroffio – filologa romanza e musicologa – ed è stata incrementata con da parte dei coniugi Prof. Dr. Giacomo Baroffio e Dr. M° Eun Ju Kim. Recentemente sono giunti per acquisto o dono oltre 300 volumi, microfilms e CD/DVD.



Entra nella Biblioteca Hymnos

rete 02


La rete territoriale

La Rete Hymnos si propone di creare un sistema integrato di relazioni tra le comunità che hanno mantenuto vive le tradizione dei canti liturgici e paraliturgici. Il progetto, attraverso un’azione coordinata pluri-territoriale, intende rafforzare la coesione sociale dei diversi paesi coinvolti e promuovere i processi di valorizzazione dei beni culturali.


Scopri la rete territoriale

baroffio 02


Giacomo Baroffio

Giacomo Baroffio nasce nel 1940 a Novara. Durante la scuola d’obbligo a Novara studia violino (Giulio Riccardi) e armonia (Felice Fasola). Studia discipline medievistiche (musicologia, liturgia, filosofia, storia dell'arte) e teologiche in Germania. È discepolo di Karl Delahaye, Karl Gustav Fellerer, Robert Grosche, Heinrich Hüschen e Marius Schneider a Köln, Bruno Stäblein a Erlangen.

Incontriamo Giacomo Baroffio